La casa sulla collina

Dalla mia finestra si vede in lontananza una casa circondata da alberi. Si trova in alto su una collina ed è l’unica casa in quella zona. E’ bellissima d’estate circondata dal verde ma anche d’inverno coperta dalla neve. La guardo ogni giorno, con le luci dell’alba e mentre sta calando il buio, ma non c’è giorno che io non la osservi.

Non ho mai ben capito dove si trovi esattamente, in quale paesino. So che la vedo dalla mia finestra ed è piuttosto lontana, ma non so dove sia esattamente. Pochi giorni fa, però, passando per un paesino per la prima volta, l’ho riconosciuta. Ero ancora lontano da lei, avrei dovuto prendere un’altra strada e arrivare in cima a quella collina, però l’ho subito riconosciuta. Ed è stato un sentimento strano perché ero abituata a vederla sempre da molto più lontano.

Avrei voluto avvicinarmi, vedere com’è da vicino, chi ci abita, quant’è grande, com’è il giardino che vedo sempre da lontano. Ma soprattutto…avrei voluto vedere come si vede casa mia da lì. Capire se era possibile intravederla in mezzo a tutte le altre case, visto che io abito in una zona più popolata.

Poi ovviamente non ci sono andata. Non ci sono andata perché non potrei mai bussare alla porta di qualcuno e dire “Mi scusi, non faccio altro che fissare la sua casa”. Ma soprattutto non ci sono andata perché avrei tolto quel velo di mistero che circonda quel posto. Non avrei più potuto sfogare la mia immaginazione, pensando a bambini che giocano, persone che escono sul terrazzo al mattino con la tazza del caffè, ai cani che corrono nel giardino. Magari sarei rimasta delusa scoprendo che è abitata da persone antipatiche, o che magari non è nemmeno abitata, oppure che non è poi così speciale da vicino.

E per me lo è, fa parte del panorama che vedo ogni giorno e, in qualche modo, quando la vedo in lontananza mi tranquillizzo. Mi piace guardarla nelle varie stagioni come guardare un albero che cambia le foglie ma rimane sempre lì.

E poi mi piace vederla così, da lontano. Un po’ perché è più affascinante così, un po’ per non rimanere delusa.

E pensando a questa casa ho capito di fare così anche con le persone. Con alcune, certo, ma a volte lo faccio. Preferisco osservarle, desiderarle, amarle da lontano. Un po’ per platonismo, un po’ per paura di non doverci rinunciare scoprendole per quello che sono davvero.

Alcune persone rimangono delle certezze nella tua vita solo se non ti ci avvicini troppo, se non oltrepassi un limite invisibile, ma labile che esiste tra di voi. Ci sono persone come quella casa sulla collina, così belle, affascinanti, familiari, ma anche così lontane e irraggiungibili.

DSCN1839m

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...