Tutto cominciò con Francia ’98

Ieri sera sono cominciati gli Europei 2016, come sapranno tutti, anche quelli che se ne fregano del calcio. Anch’io un po’ me ne frego del calcio dei campionati interni, ma non quando ci sono le nazionali in ballo. Europei, Mondiali, amichevoli…insomma, quando c’è la nazionale mi piazzo davanti alla tv ed è sconsigliato disturbarmi.

La mia passione per il calcio è cominciata nel 1998, con i Mondiali organizzati (e vinti) dalla Francia. Avevo 11 anni e probabilmente ho scoperto di amare questo sport a quell’età perché prima degli undici anni guardavo solo i cartoni. Giocava anche la Romania, quella fatta di grandi campioni – solo per citarne un paio Gheorghe Hagi e Adrian Ilie (il mio preferito). La squadra romena era arrivata agli ottavi, ma la Croazia ha vinto con 1-0. Non vi dico la mia disperazione: avevo appena scoperto questa meravigliosa cosa che era il calcio, avevo trovato il mio giocatore preferito, la Romania era una squadra di qualità e niente, Davor Suker ha fatto gol.

Non solo, avevo anche un quaderno dove tenevo l’evidenza delle partite, i risultati, gli autori dei gol e, quando giocava la Romania, scrivevo anche la cronaca della partita. No, non sto scherzando. Già da piccola scrivevo qualsiasi cosa mi venisse in mente e, ovviamente, avere un argomento così ricco da sviluppare era manna dal cielo per me.

Insomma, è dal ’98 che seguo attentamente tutti i campionati europei e mondiali di calcio. La squadra della Romania ha avuto poi un periodo difficile, con un cambio generazionale che ha visto ritirarsi tanti giocatori davvero di ottimo livello. Ma l’essere venuta in Italia mi ha salvato dal non avere più una squadra da tifare. Gli Azzurri sono diventati la mia squadra del cuore, così come l’Italia è diventata per me casa alla pari della Romania.

La partita di ieri sera tra Francia e (un’ottima) Romania mi ha ricordato quel lontano ’98 in cui cominciai a capire cos’è il calcio e, forse, lo sport in generale. E poco importa se il calcio di una volta era più pulito e più agonistico di quello odierno, poco importa se in tanti se ne fregano delle partite. Io mi diverto un sacco.

Che gli Europei abbiano inizio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...